"Le lacrime non sono espresse dal dolore, ma dalla sua storia."
Italo Svevo
Z\
Come sostenerci > Volontariato

AIV Onlus cerca volontari per le proprie iniziative di divulgazione e raccolta fondi che hanno lo scopo di far conoscere la patologia per arrivare alle donne che hanno problemi cui non riescono a dare un nome, e per finanziare le attività di ricerca e formazione necessarie a raggiungere il maggior numero possibile di specialisti.

Le attività per cui cerchiamo volontari, in particolare, sono:
A tutti i volontari garantiamo il sostegno necessario che inizia con una giornata di formazione, utile a conoscere la patologia e le sue implicazioni, e a comprendere quali sono i compiti richiesti.
Ogni volontario diventa il biglietto da visita di AIV Onlus verso l’esterno: verso le donne che hanno bisogno di ascolto e verso i cittadini che avviciniamo per far conoscere la patologia e l’Associazione. Occorre che ci sia un’uniformità di intenti e di conoscenze di base per essere una squadra vincente, contro la vulvodinia!

Per chi non ha mai fatto volontariato, riportiamo alcuni pensieri sul ruolo che i volontari svolgono nella società perché AIV Onlus li condivide pienamente.

Il volontario è una persona che cerca di comportarsi correttamente nella vita di tutti i giorni, come studente o lavoratore, figlio o figlia, padre o madre, e in più mette a disposizione del tempo per gli altri per fare, con passione, qualcosa di utile per tutti.
Il volontario non è un eroe, ma un cittadino responsabile perché rispetta le regole della convivenza, partecipa alla vita sociale informandosi e chiedendo rispetto per i propri diritti e tutela per quelli di tutti.

Volontari non si nasce, si diventa: si impara ad esserlo facendo propri i valori della solidarietà, della giustizia sociale, della legalità e della qualità di vita.
Il volontario mette sempre al centro della sua attenzione le persone con i loro bisogni, i loro diritti e le loro potenzialità, perché tutti possano crescere, realizzarsi, trovare soluzioni ai loro problemi o conforto nei momenti meno fortunati della vita.
Il volontario cerca sempre di far bene il bene, preparandosi e migliorandosi, assumendosi delle responsabilità insieme agli altri e portando fino in fondo un impegno preso, sapendo che non risolverà i problemi del mondo e nemmeno quelli di tutte le persone che incontrerà, ma sapendo che il suo compito è quello di richiamare l’attenzione su alcuni problemi e informare correttamente la popolazione, sostenendo chi gli si rivolge.

Se volete maggiori informazioni potete scrivere a info@vulvodinia.org oppure potete iniziare a compilare il nostro form e vi chiameremo per una chiacchierata e poi ci conosceremo venerdì 7 novembre 2014 presso l’Ospedale Buzzi di Milano che ospiterà un momento di formazione (dalle ore 14.30 alle ore 18 circa).
Disclaimer | Note tecniche | Note legali | Privacy policy | Credits
Ottobre 2017
L M M G V S D
            01
02 03 04 05 06 07 08
09 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
«
»

Italia Valdaosta Piemonte Liguria Sardegna Lombardia Trentino Veneto Friuli Emilia Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzo Molise Puglia Campagna Basilicata Calabria Sicilia Cerca il centro specializzato più vicino a te

PASSAPAROL-AIV